Brunitura
    • Anello in argento con bottone sardo
    • Anello in argento 925/1000 con mezzo bottone sardo su gambo massiccio lucido, realizzato artigianalmente con la tecnica della fusione a cera persa, rifinito e assemblato a mano.

      Diametro del bottone: mm 21.

      Ilbottone è uno dei gioielli più rappresentativi della cultura orafasarda, esso fa parte del corredo di gioielli degli abiti tradizionaliin cui è usato per chiudere la camicia al collo, come spilla oapplicato in file nelle maniche dei giubbini femminili formando 'sabuttonera'. In base alla zona della Sardegna, il bottone può variareper dimensioni, motivi in filigrana o pietre preziose, senza maiperdere il suo significato: la sua singolare forma richiama il senomaterno, in particolare quello della dea punica Tanit, simbolo dibuon augurio e fertilità. Indossare un bottone sardo significaportare con se un gioiello speciale, ricco di storia e unico perbellezza e significato.

    • Anello in argento con bottone sardo
    • Anello in argento 925/1000 con mezzo bottone sardo su gambo massiccio lucido, realizzato artigianalmente con la tecnica della fusione a cera persa, rifinito e assemblato a mano.

      Diametro del bottone: mm 17.

      Il bottone è uno dei gioielli più rappresentativi della cultura orafa sarda, esso fa parte del corredo di gioielli degli abiti tradizionali in cui è usato per chiudere la camicia al collo, come spilla o applicato in file nelle maniche dei giubbini femminili formando 'sa buttonera'. In base alla zona della Sardegna, il bottone può variare per dimensioni, motivi in filigrana o pietre preziose, senza mai perdere il suo significato: la sua singolare forma richiama il seno materno, in particolare quello della dea punica Tanit, simbolo di buon augurio e fertilità. Indossare un bottone sardo significa portare con se un gioiello speciale, ricco di storia e unico per bellezza e significato.

    • Anello in argento con bottone sardo
    • Anello in argento 925/1000 con mezzo bottone sardo adagiato su gambo massiccio lucido, realizzato artigianalmente con la tecnica della fusione a cera persa, rifinito e assemblato a mano.

      Diametro del bottone mm 27.

      Il bottone è uno dei gioielli più rappresentativi della cultura orafa sarda, esso fa parte del corredo di gioielli degli abiti tradizionali in cui è usato per chiudere la camicia al collo, come spilla o applicato in file nelle maniche dei giubbini femminili formando 'sa buttonera'. In base alla zona della Sardegna, il bottone può variare per dimensioni, motivi in filigrana o pietre preziose, senza mai perdere il suo significato: la sua singolare forma richiama il seno materno, in particolare quello della dea punica Tanit, simbolo di buon augurio e fertilità. Indossare un bottone sardo significa portare con se un gioiello speciale, ricco di storia e unico per bellezza e significato.
    • Anello in argento con bottone sardo e agata blu
    • Anello in argento 925/1000 con mezzo bottone sardo impreziosito da un'agata blu centrale, sorretto da un gambo semi-regolabile decorato in filigrana. L'anello è realizzato artigianalmente con la tecnica della filigrana e della fusione a cera persa, rifinito e assemblato a mano.

      Diametro del bottone: 40 mm.

      Il bottone è uno dei gioielli più rappresentativi della cultura orafa sarda, esso fa parte del corredo di gioielli degli abiti tradizionali in cui è usato per chiudere la camicia al collo, come spilla o applicato in file nelle maniche dei giubbini femminili formando 'sa buttonera'. In base alla zona della Sardegna, il bottone può variare per dimensioni, motivi in filigrana o pietre preziose, senza mai perdere il suo significato: la sua singolare forma richiama il seno materno, in particolare quello della dea punica Tanit, simbolo di buon augurio e fertilità. Indossare un bottone sardo significa portare con se un gioiello speciale, ricco di storia e unico per bellezza e significato.

    • Collana con 21 mezzi bottoni sardi
    • Collana in argento 925/1000 composta da 21 mezzi bottoni sardi impreziositi da granati centrali. La collana è realizzata artigianalmente con la tecnica della filigrana e della fusione a cera persa, rifinita e assemblata completamente a mano.

      Diametro bottoni: 19 mm.

      Il bottone è uno dei gioielli più rappresentativi della cultura orafa sarda, esso fa parte del corredo di gioielli degli abiti tradizionali in cui è usato per chiudere la camicia al collo, come spilla o applicato in file nelle maniche dei giubbini femminili formando 'sa buttonera'. In base alla zona della Sardegna, il bottone può variare per dimensioni, motivi in filigrana o pietre preziose, senza mai perdere il suo significato: la sua singolare forma richiama il seno materno, in particolare quello della dea punica Tanit, simbolo di buon augurio e fertilità. Indossare un bottone sardo significa portare con se un gioiello speciale, ricco di storia e unico per bellezza e significato.

    • ciondolo bottone sardo
    • CNA-020 ciondolo bottone sardo
      $77.00

      Ciondolo bottone sardo in argento 925/1000, realizzato artigianalmente con la tecnica della filigrana e della fusione a cera persa, rifinito e assemblato a mano. Il cordoncino in cotone cerato nero, regolabile in lunghezza, è compreso nel prezzo.

      Diametro: 21 mm.

      Il bottone è uno dei gioielli più rappresentativi della cultura orafa sarda, esso fa parte del corredo di gioielli degli abiti tradizionali in cui è usato per chiudere la camicia al collo, come spilla o applicato in file nelle maniche dei giubbini femminili formando 'sa buttonera'. In base alla zona della Sardegna, il bottone può variare per dimensioni, motivi in filigrana o pietre preziose, senza mai perdere il suo significato: la sua singolare forma richiama il seno materno, in particolare quello della dea punica Tanit, simbolo di buon augurio e fertilità. Indossare un bottone sardo significa portare con se un gioiello speciale, ricco di storia e unico per bellezza e significato.

Pagina 1 di 3